VII Assemblea Nazionale SIEDAS a Palermo: ecco come é andata

19

cena di gala soci SIEDAS 2022

Tanti gli interventi, che hanno abbracciato ambiti molto differenti tra loro offrendo una panoramica completa su diversi settori culturali

PALERMO – Un weekend denso di spunti di riflessione quello appena conclusosi a Palermo nell’ambito della VII Assemblea Nazionale SIEDAS, Società Italiana Esperti di Diritto delle Arti e dello Spettacolo.

Il tradizionale convegno dedicato al diritto delle arti e dello spettacolo ha visto la partecipazione di eminenti relatori ma anche di numerosi appassionati che lavorano nei diversi settori della filiera culturale.

Nel corso della prima sessione pubblica, venerdì 14 Ottobre dalle ore 15.00, si è partiti con un appassionato intervento di Patrizia Monterosso, Direttore generale Fondazione “Federico II”, che ha mostrato profondo entusiasmo per la realtà associativa SIEDAS ed ha sottolineato quanto innovazione e cultura siano un binomio imprescindibile, soprattutto in un’ottica di connessione profonda tra i siti culturali sia centrali che periferici.

I ricchissimi interventi successivi hanno abbracciato ambiti molto differenti tra loro offrendo così una panoramica completa sui diversi settori culturali presenti in sala: dal ruolo della figura notarile nel mondo dell’arte all’importanza delle film commission per valorizzare le bellezze culturali del nostro Paese, senza dimenticare il focus sul mondo della pirateria e sulle iniziative messe in campo per contrastarla.

Grande emozione in sala durante l’intervento di Maria Falcone, Presidente Fondazione Falcone: la sua partecipazione ha avuto un significato particolare in una città come Palermo che da sempre si oppone agli stereotipi e che indossa con diginità le ferite che le sono state inferte. Il testimone di Giovanni Falcone è stato raccolto da tutti coloro che si oppongono alla criminalità con l’unica arma possibile, ovvero il diritto.

Il commovente ricordo rivolto a Giuni Russo è stato un altro capitolo importante della prima sessione pubblica: un’artista indimenticata e indimenticabile che ha saputo esplorare con profonda maestria i diversi generi musicali. Una donna che si è sempre contraddistinta per le sue scelte coraggiose nella carriera e nella vita privata.

L’incontro si è concluso con la consegna dei Premi alla Carriera a Maria Immordino per la sezione diritto, Pippo Madè per la sezione arti, e Lucia Sardo per la sezione spettacolo: i premiati hanno generosamente parlato della propria professionalità ripercorrendo con viva emozione la loro luminosa carriera.

Dopo la cena di gala la serata è proseguita presso “I Candelai” Live Club dove è stato presentato il nuovo libro di Tommaso Piotta Zanello intitolato “Il primo re(p)” ed in prima assoluta il brano “Attack” di Manuela Zero: un momento musicale che ha scaldato i cuori dei presenti grazie alla dolcissima voce dell’artista che, attraverso il suo recente progetto discografico, ha voluto raccontare l’amore ma anche il terrore universale di perdere la persona a cui teniamo.

La seconda sessione pubblica dell’Assemblea si è svolta sabato 15 Ottobre presso l’Oratorio di Sant’Elena e Costantino: all’incontro hanno preso parte professori di diritto delle arti e dello spettacolo, direttori di centri di ricerca dedicati al tema e direttori delle principali riviste giuridiche del settore che hanno evidenziato quanto la cultura sia un autentico petrolio per l’Italia e che la valorizzazione del nostro patrimonio deve essere un lavoro costante. Doverosa attenzione anche al mondo cinematografico, si è infatti sottolineata la necessità che gli artisti abbiano contezza dei diritti e dei doveri che li riguardano,

Al termine della seconda sessione pubblica è stata premiata Fabrizia Cesarano, Socia ordinaria SIEDAS, vincitrice di un assegno di ricerca SIEDAS sul tema “Diritto d’autore: profili di inclusività”: un momento significativo non solo per l’importanza dell’argomento ma anche per la valorizzazione delle giovani professionalità che si occupano degli studi del settore.

Nel pomeriggio i Soci SIEDAS hanno partecipato a ben tre momenti culturali, un’offerta ricchissima che ha entusiasmato i presenti.

L’avvincente visita guidata alla Cappella Palatina e al Palazzo Reale ha esaltato le professionalità artistiche del passato che hanno calcato il suolo siciliano: l’appuntamento ha fatto da precursore all’interessante gita successiva presso un laboratorio di ceramiche artistiche di Palermo.

Felicità palpabile nel corso del concerto tenutosi presso il Conservatorio di Musica di Palermo “Alessandro Scarlatti”: è stata infatti eseguita in prima assoluta la “Cantata per il quinto anniversario della SIEDAS” nella versione per voci e pianoforte: un vero e proprio inno dedicato alla realtà associativa SIEDAS che mira ad esaltare i valori dell’arte e della cultura nell’ottica del diritto.

La cena di gala svoltasi presso Palazzo Fatta ha invece visto come protagonista una performace artistica di Giusy D’Arrigo: l’artista, che ha realizzato un’opera in diretta, è stata eletta all’unanimità socia emerita SIEDAS.

La sessione finale della VII Assemblea Nazionale SIEDAS, svoltasi domenica 16 Ottobre a partire dalle ore 11.00, ha visto la partecipazione dei soli soci SIEDAS. Nel corso dell’incontro, introdotto e moderato da Francesca Salvato, Consigliere direttivo SIEDAS, è stato tracciato un bilancio dell’anno che sta terminando attraverso la relazione di Maria Rosaria Santangelo, Segretario generale SIEDAS. Sono poi seguiti gli interventi di Annaluce Licheri, Flora Fiume, Paolo Miggiano, Alessia Guerriero, Angela Bonacina, Gilda Munno, Manuel Fabozzo e Sabrina Verderame che hanno parlato dei progetti in corso d’opera e di quelli che intendono realizzare nell’imminente futuro.

La chiusura dei lavori, alle ore 13.00, è stata affidata a Fabio Dell’Aversana, Presidente SIEDAS.

Si ringraziano ancora una volta per il prezioso supporto Istituto d’Istruzione Superiore “Francesco Paolo Cascino”, Friedrich Hofmeister Musikverlag, Digital Noises, Alma Laboris Business School e Il Castello Editore.

Media Partner dell’evento sono stati Arti e Spettacolo, la rivista culturale di SIEDAS, e Radio Radicale.

L’evento si è fregiato ancora una volta del patrocinio del Consiglio Nazionale Forense e del Consiglio Nazionale del Notariato, oltre al prestigioso patrocinio della Fondazione “Federico II”, prezioso partner dell’evento, la cui accoglienza nei confronti dei soci SIEDAS è stata all’insegna di una straordinaria professionalità e di un affetto incredibile con la promessa di nuovi, imminenti progetti insieme.

Si ricorda che L’Assemblea Nazionale SIEDAS 2022 è stata realizzata anche grazie al contributo concesso dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della cultura.