Assembramenti dei tifosi dell’Inter in piazza Duomo, Ermal Meta: “Imbarazzante, mi sento preso in giro”

15
Ermal Meta
Ermal Meta – foto di Emilio Tini

MILANO – “Al primo maggio non abbiamo potuto portare i nostri tecnici nonostante tutti i controlli. Ieri al rientro a Milano mi sono trovato questo. È tutto molto imbarazzante e credo di non essere l’unico a sentirsi preso per i fondelli”. E’ quanto ha scritto oggi su Twitter il cantautore italo-albanese Ermal Meta esprimendo disappunto per gli assembramenti che i tifosi dell’Inter hanno creato ieri in piazza Duomo, a Milano, per festeggiare il 19esimo scudetto della squadra nerazzurra.

Nel giro di pochi minuti l’artista è stato insultato da più persone per queste sue esternazioni e così, in un successivo tweet, ha risposto: “A tutti gli interisti che mi stanno offendendo per il tweet qui sotto voglio ricordare che essere felici per la vittoria dello scudetto è lecito, ma assembrarsi in 30.000 in questo modo, oggi, credo che sia contro le disposizioni di legge”.