Attacco hacker Lazio, non solo Polpost: anche l’Fbi ed Europol collaborano alle indagini

15

ROMA – Anche Fbi e Europol stanno collaborando con la polizia postale italiana nelle indagini per il massiccio attacco hacker che ha colpito la Regione Lazio. Obiettivo degli investigatori, incrociando anche i dati forniti dall’estero, è individuare eventuali similitudini con altri attacchi fatti in passato con ransomware cryptolocker avvenuti in Italia e anche all’estero.

«Entro 72 ore ritireremo su il sistema di prenotazione per i vaccini con due nuove piattaforme». Così al Gr1 l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. E alla domanda su che cosa risponde a chi parla di fragilità dei vostri sistema di sicurezza, D’Amato risponde: «I livelli che avevamo sono quelli standard, elevati e certificati. Il partner della sicurezza della Regione Lazio è da oltre due anni il gruppo Leonardo. Siamo di fronte a un atto di natura criminale e terroristica».