Banche: inflazione spinge conti deposito, tassi fino al 4%

19

bank denaro euroROMA – L’inflazione che continua a crescere intaccando i rendimenti dei conti correnti, ha fatto tornare in auge i conti deposito: secondo un’analisi di Facile.it, infatti le ricerche online di questi prodotti sono cresciute sensibilmente, registrando, ad ottobre 2022, per quelli vincolati un +141% rispetto allo stesso mese del 2021. “Il rinnovato interesse è facilmente spiegabile se si guarda ai tassi di rendimento”, secondo Facile.it.

Nel caso dei conti deposito vincolati, i tassi con scadenza del vincolo a 60 mesi hanno segnato, lo scorso mese, un aumento fino al 129% rispetto a soli 12 mesi prima, passando da una redditività dell’1,75% al 4%. Ancora maggiore l’aumento dei tassi legati ai vincolati a 36 mesi (+137% con rendimento passato dall’1,25% al 2,96%); appena sotto al 100%, infine, la crescita per quelli con scadenza a 12 mesi (+ 91,5%).