Berlusconi: “La campagna elettorale non mi piace, troppi insulti”

10

Silvio BerlusconiTORINO – “Non mi piace. Io provo in tutti i modi e in tutte le occasioni a parlare di programmi concreti che riguardano il futuro delle famiglie e delle aziende. Su questo, gli elettori dovrebbero essere chiamati a scegliere. Invece sento e leggo soprattutto da parte dei nostri competitor solo provocazioni e bugie, offese e pettegolezzi”. Così il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, a ‘La Stampa’, sull’attuale campagna elettorale.

Il presidente di Forza Italia, quindi, ribadisce il perché un elettore insoddisfatto dovrebbe votare il suo partito: “Perchè il nostro programma affronta le tre grandi questioni che impediscono al nostro Paese di crescere e ai ragazzi di avere un futuro. Mi riferisco all’oppressione fiscale, all’oppressione burocratica, all’oppressione giudiziaria” dice. “Le affrontiamo con un approccio che rovescia quello a cui siamo abituati in Italia. Al centro di tutto dev’esserci la persona, non lo Stato”.