Berlusconi: “Nessuno è come me, gli altri sono professionisti della politica”

21

CEGLIE MESSAPICA – “Non votare è un atteggiamento ragionevole solo per chi pensa di vivere già in un paese ideale. Se invece si vuole che tutto questo cambi affidarsi a chi ha già dimostrato in tutta la sua vita di mantenere gli impegni e raggiungere risultati di prim’ordine. Vedo una sola persona con queste credenziali. Mi dispiace doverlo dire io ma si chiama Silvio Berlusconi”: lo ha detto il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, intervenuto telefonicamente con La Piazza, la kermesse politica di Affaritaliani in corso a Ceglie Messapica.

L’ex premier ha elencato le sue personali credenziali di costruttore, editore televisivo, dirigente sportivo e leader di governo, per poi riservare una stoccata agli altri protagonisti della campagna elettorale: “Tutti gli altri in campo – ha detto – sono solo dei professionisti della parola, dei professionisti della politica, che vivono con lo stipendio della politica e in tutta la loro vita non hanno mai lavorato. Io – ha rivendicato – sono al servizio del Paese, farò quello di cui il Paese ha bisogno”.