Black Friday di novembre 2022: le scelte degli italiani

33

sconti black friday

182 euro è la spesa media stimata, secondo una survey di MediaWorld condotta da Mediaplus. Più di un italiano su due farà shopping a prezzi scontati

VERANO BRIANZA (MB) – Da qualche anno, per gli Italiani il mese di novembre è sinonimo di sconti e promozioni grazie al Black Friday(1), che dagli anni ’80 in poi è diventato un appuntamento imperdibile, soprattutto per lo shopping di tecnologia, ma non solo. Lo sa bene MediaWorld, leader nella distribuzione di elettronica di consumo con un solido approccio orientato a mettere sempre il cliente al centro. In vista del Black Friday, per rispondere al meglio ai bisogni delle persone, l’azienda si è affidata all’agenzia Mediaplus che ha condotto una ricerca(2) sulle aspettative, i comportamenti e le tendenze di acquisto dei consumatori.

“In MediaWorld abbiamo un approccio strategico sempre più ‘data driven’ per mantenere la relazione di fiducia che abbiamo già con i nostri attuali clienti e avvicinare nuove persone ai nostri negozi – fisici e online – e alla tecnologia in generale. Perciò ci siamo affidati a Mediaplus, partner che ha condotto in esclusiva per noi la ricerca, per esplorare più da vicino i bisogni delle persone, indagando direttamente quale fosse il loro punto di vista sul Black Friday, e offrire quello che realmente si aspettano” – Dichiara Serena Zilio Head of Head of Marketing, Corporate Communication and Sustainability di MediaWorld.

Il Black Friday, che quest’anno cade il 25 novembre, è atteso da ben 9 italiani su 10 per lo shopping a prezzi scontati, secondo l’analisi di Mediaplus per MediaWorld. Ad incolonnarsi per strada davanti ai negozi, oppure virtualmente in coda con mouse pronto al click per l’offerta più vantaggiosa, saranno file di persone pronte a spendere un budget medio stimato di 182 euro a persona. Tra il campione totale di consumatori analizzato, il 54% è disposto a spendere tra i 100 e i 300 euro. Tra coloro che sicuramente faranno acquisti durante il Black Friday, il 29% ha un budget di spesa tra i 300 e 500 euro. Cifre di rilievo e impatto sull’intero indotto economico, se si considera che 3 intervistati su 5 la ritengono un’occasione importante e 1 persona su 3 pensa che acquisterà di più rispetto al 2021.

Cosa acquisteranno gli italiani?

Il 47% delle persone intervistate dichiara che acquisterà i prodotti già desiderati, ma scontati ad un prezzo più conveniente, aspettando con ansia questo momento che permette di giocare d’anticipo sui regali di Natale e ottimizzare il budget grazie alle promozioni. Infatti, il 25% degli intervistati afferma di acquistare mediamente più prodotti e il 23% compra beni specifici che non rientrano nello shopping ordinario.

Non solo tecnologia

Come succede da qualche anno, il Black Friday non è più un evento esclusivo per il mercato dell’elettronica. Secondo l’analisi condotta per MediaWorld da Mediaplus emerge che il 67% degli acquisti si concentra sui prodotti tecnologici, ma i settori che verranno coinvolti in questo boom di acquisti sono i più diversi: elettrodomestici (40%), prodotti per la casa di varia natura (40%) e abbigliamento (40%), seguiti da accessori (37%) e articoli sportivi o per il tempo libero (31%).

Oltre al prezzo, contano ampia scelta, modalità di acquisto e tempi di consegna

Se il prezzo rimane di gran lunga uno dei principali driver di acquisto, per coloro che sono convinti di aprire il portafogli in questa occasione ritenuta fondamentale per l’intera spesa annua (lo dichiara 1 persona su 2), i fattori che influenzano la decisione di comprare saranno la varietà dei prodotti (35%), il tempo di consegna (29%) e le modalità stesse di acquisto e consegna (26%). Non basta insomma stracciare il prezzo per accaparrarsi i clienti.

“La customer journey dei consumatori è sempre più complessa ed ibrida: il loro percorso di relazione con la Marca inizia in maggioranza attraverso touch point digitali, in cui lo smartphone è lo strumento principale. Al contempo però resta predominante per loro la scelta di terminare il percorso d’acquisto visitando fisicamente il negozio di fiducia, in cui avvalersi del supporto alla vendita dei nostri addetti oppure ritirare i prodotti scelti online. Per questo motivo, vogliamo offrire un’esperienza davvero omnicanale che sia pienamente soddisfacente attraverso tutti i nostri touch point, con contenuti di valore e servizi personalizzati”. – Afferma Sara Terraneo, Head of Omnichannel di MediaWorld.

E-commerce e promozioni traineranno le vendite

Gli acquisti in negozio hanno ancora un ruolo importante per consumatori, che non si fermano allo sconto ma si affidano alla consulenza degli addetti di vendita e amano fare esperienze complete. Ma durante il Black Friday per la maggior parte degli intervistati l’e-commerce è il canale prescelto. Una tendenza che non stupisce se si considera che il 70% dello stesso campione interrogato afferma che, in generale, negli ultimi 2-3 anni ha incrementato i propri acquisti online. Anche secondo questa prospettiva più macroscopica i prodotti tecnologici detengono il primo posto nella classifica della spesa online (per il 58%). Mentre tra gli acquisti più ragionati e meno impulsivi figurano gli elettrodomestici (per il 38%), per i quali i consumatori aspettano la promozione più conveniente. Infatti, per compiere acquisti “straordinari” (per importo e/o volumi) le promozioni sono fondamentali per il 92% delle persone.

Offerte sempre più coerenti alle aspettative dei consumatori

Questa tendenza negli ultimi anni è cresciuta anche grazie alle importanti offerte messe in campo da brand e retailer appositamente per il Black Friday, rendendo sempre più appetibile per i consumatori programmare in questa occasione gli acquisti che possono attendere. La ricerca evidenzia come per i “Black Friday truster”(3) anche la pubblicità giochi un ruolo importante: per il 37% dei rispondenti le decisioni saranno influenzate dalle promozioni online (siti web, video, audio) e per il 26% dalla pubblicità sui mezzi tradizionali (TV,radio, stampa, affissione).

MediaWorld, in linea con l’obiettivo di mettere sempre il cliente al centro, si è affidata all’agenzia Mediaplus, parte del gruppo Serviceplan, con cui ha recentemente ampliato la collaborazione, per la forte vocazione all’analisi strategica di dati e insights.

“Abbiamo scelto un’unica agenzia media per supportarci nella costruzione di una strategia di comunicazione davvero omnicanale, che permetta di ottimizzare gli investimenti tra media tradizionali e media digitali in modo che lavorino sinergicamente e raggiungano in maniera più efficace e completa i nostri prospect e clienti in ogni momento della loro customer journey”. – Afferma Luca Bradaschia, Amministratore Delegato di MediaWorld.

Mediaplus, infatti, gestisce ora la pianificazione anche sui media classici, oltre alle attività digitali che già curava dal 2019.

“La ricerca costante dell’eccellenza – da parte di Mediaworld – ci spinge ad una costante esplorazione e alla conseguente sperimentazione di nuove opportunità e soluzioni innovative. Ciò rende il nostro lavoro incredibilmente stimolante: la ricerca congiunta sul Black Friday è solo un esempio di questo connubio: un approccio basato sui dati per orientare al meglio le decisioni di business” – Conclude Vittorio Bucci CEO & Partner Mediaplus Italia.

(1) La nota ricorrenza, secondo alcune teorie, deriverebbe dalle auto nere che si parcheggiarono davanti alle vetrine nel primo Venerdì Nero del lontano 1924, quando il negozio Macy’s di New York decise che il venerdì dopo il Giorno del Ringraziamento avrebbe applicato grandi sconti su moltissimi prodotti. Fonte Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Black_Friday
(2) L’agenzia di comunicazione che segue la pianificazione media online e offline di MediaWorld ha realizzato la ricerca in esclusiva per la catena di elettronica, intervistando un campione di 1001 casi con modalità di risposta singola e multipla in base ai differenti temi indagati, a giugno 2022.
(3) Coloro che hanno affermato di fare sicuramente acquisti durante il Black Friday