Boccia: “FdI pubblica il video di uno stupro e censura Peppa Pig”

21

BRINDISI – “La difesa della censura su Peppa Pig da parte della senatrice Rauti ritengo sia inopportuna e incredibilmente surreale. La responsabile del dipartimento Pari Opportunità e Famiglia di FdI cerca di spostare l’attenzione su un argomento che non dovrebbe essere più oggetto di discussioni, soprattutto politiche. Perché dovrebbe meritare la censura un cartone animato che parla ai bimbi di una famiglia composta da due mamme o due papà? Piuttosto è bene ricordare che la Rauti è la stessa che ha presentato la proposta di legge per seppellire i feti di meno di 28 settimane e senza il consenso delle mamme. Di cosa parliamo? Questa è la società che ci propongono? Una società in cui si sbatte il video di uno stupro sui social?”.

Così Francesco Boccia, responsabile Regioni ed Enti locali della segreteria nazionale Pd e capolista al Senato in Puglia, intervenendo a Brindisi ad un’iniziativa elettorale. “Noi del Partito Democratico ci opporremo con tutte le nostre forze a questo scempio. L’Italia è migliore di questa destra retrograda e oscurantista. I giovani devono sentire dentro di loro la forza che viene dalle grandi rivoluzioni. Il mondo che abbiamo davanti è loro e questa destra vuole toglierglielo per restaurare principi e valori folli. Dicono che non vogliono toccare le leggi ma poi o le aggirano o attuano la censura, che è la cosa che gli riesce meglio. Sui diritti civili spaccano la società, sull’aborto dicono che non toccano la 194, ma abbassano con le loro Regioni i tempi entro cui ogni donna deve prendere una decisione già drammatica, seppelliscono i feti contro il volere dei genitori e censurano ogni discussione sui temi che contestano. Questa è l’Italia della destra”.