Bologna, traffico internazionale di stupefacenti: un arresto in aeroporto

16

refurtiva sequestrata 4 novembre 2021

BOLOGNA – Prosegue presso lo scalo aeroportuale “G. Marconi” l’attività dei militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bologna e dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che ha permesso di individuare e trarre in arresto per traffico internazionale di stupefacenti un cinquantaquattrenne di origine tanzaniana in arrivo da Johannesburg via Dubai.

Il passeggero, immediatamente segnalato dall’unità cinofila in forza al Reparto della Guardia di Finanza, è stato sottoposto a controllo dai militari presenti e dai funzionari doganali ed ha, da subito, manifestato particolari segnali di nervosismo che hanno indotto gli operanti a svolgere più approfonditi accertamenti.

I predetti hanno permesso di individuare dei doppifondi ricavati nelle cuciture dei trolley, contenenti nove involucri sottovuoto riempiti con circa kg 12 di sostanza stupefacente risultata essere eroina.

L’illecita immissione sul mercato della stessa, secondo stime prudenziali, avrebbe fruttato un milione di euro circa. Il trafficante è stato arrestato e associato presso la Casa Circondariale di Bologna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.