Bonafede: “Non sono interessato a ruoli di viceministro o sottosegretario”

71

ROMA – “Alcuni giornalisti mi stanno contattando perché girano voci secondo cui sarei interessato a ruoli di viceministro o sottosegretario. Chiarisco, con grande serenità e trasparenza, che non ho alcuna volontà di ricoprire tali ruoli: torno a fare il parlamentare “semplice” con orgoglio. Essere portavoce dei cittadini in Parlamento è un privilegio, non un ripiego. Adesso voglio continuare a servire il mio Paese con determinazione e passione in nome di quegli stessi valori che hanno ispirato la mia attività di Ministro della Giustizia. Nell’attuale quadro storico-politico, con questo esecutivo, la mia azione può proseguire soltanto tra gli scranni della Camera dei Deputati, insieme a tutti i parlamentari del M5S”.

Così l’ex ministro della giustizia Alfonso Bonafede. “Il momento è difficile, non ci sono dubbi”, aggiunge. “Ma è importante essere compatti perché l’unica vera sconfitta del Movimento verrà nel giorno in cui ci saranno scissioni. Sono convinto ci sia ancora margine per rimanere uniti. Io voterò la fiducia perché, nonostante tutte le legittime e giuste perplessità su questo governo e sulla gestione interna del percorso che ci ha portati a questo punto, sono convinto che il MoVimento adesso debba rimanere unito se vuole mantenere la forza per presidiare le nostre riforme e i nostri valori”.