Boris Johnson sulla graticola ma insiste: “Non mi dimetto”

59

LONDRA – Si fa avanti il giorno del giudizio per Boris Johnson, messo all’angolo dal cosiddetto scandalo del Party gate sulle “feste” organizzate a Downing Street a dispetto delle restrizioni Covid del 2020-2021, e tuttavia convinto ancora di poter resistere allo spettro delle dimissioni.

E’ quanto riporta l’agenzia di stampa Ansa. Insomma, il premier britannico sembra essere sempre più sulla graticola ma, nonostante questo, vuole insistere nel restare al proprio posto: “Non rimetto il mio incarico”. Staremo a vedere i futuri sviluppi.