Brunetta: “Lo smartworking ibrido sta funzionando”

26

ROMA – Sullo smartworking, da un lato, e il rientro in presenza negli uffici, dall’altro, non abbiamo registrato alcuna difficoltà. Facendo per tempo la scelta di regolare il lavoro agile, di garantire flessibilità e responsabilizzazione, abbiamo superato l’ondata di Omicron 1. È bastata una circolare. Per il futuro, si sta andando verso l’ibridazione per i cosiddetti lavori ‘smartabili’, con una prevalenza in presenza e una parte della settimana lavorativa da remoto, di comune accordo tra lavoratore e datore, purché il lavoro agile sia contrattualizzato e svolto con piattaforma e device sicuri. Questo modello sta funzionando, nel pubblico e nel privato”.

Così il ministro della pubblica amministrazione Renato Brunetta, ospite della tavola rotonda “Il Capitale umano per il cambiamento sostenibile” organizzata dal Corriere della Sera.