Brunetta: “Subito taglio delle accise di almeno 15 centesimi al litro”

32

ROMA – “L’aumento da record del prezzo dei carburanti mette a rischio interi settori produttivi e si sta rapidamente traducendo in un generale rialzo dei prezzi al consumo. Era dunque necessario un intervento rapido ed efficace per fare scudo ai cittadini, come, peraltro, stanno facendo altri Paesi europei. La strada più rapida è quella del taglio delle accise, che è nell’immediata disponibilità del governo ed è finanziabile con l’extragettito Iva. Forza Italia chiede dunque un taglio – sin da subito – delle accise che sia di almeno 15 centesimi al litro. È inoltre necessario mettere in campo misure rivolte ai settori più esposti come, per esempio, quello dell’autotrasporto. Vigileremo che al calo del prezzo del petrolio corrisponda rapidamente un calo del prezzo alla pompa, che non vi siano furbizie o speculazioni sulla pelle dei cittadini. Un auspicabile intervento per il taglio dell’IVA deve essere realizzato in accordo con l’Unione europea alla quale chiediamo un tetto comune e regole condivise, nell’ambito di una nuova strategia strutturale. Per quanto riguarda le bollette, chiediamo di ampliare la durata della rateizzazione – già prevista – e una nuova moratoria dei crediti per le imprese. Il perdurare di queste circostanze eccezionali suggerirebbero un aggiornamento del Pnrr. Per quanto riguarda l’emergenza Coronavirus, siamo soddisfatti per il rapido miglioramento del numero dei ricoveri ospedalieri: condividiamo la decisione di allentare le misure con la necessaria gradualità”.

Lo afferma il ministro Renato Brunetta.