Brusaporto, detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti: arrestato pusher

15

pattuglia carabinieriBRUSAPORTO (BG) – Nella giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Bergamo hanno tratto in arresto un cittadino italiano 34enne per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, impegnati in un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno effettuato un controllo presso un’abitazione del Comune di Brusaporto. Appena arrivati i Carabinieri hanno notato un consistente via-vai di autovetture fare ingresso nella strada di accesso di alcune villette a schiera, per poi uscirne subito dopo. Insospettiti dal traffico di autovetture, i militari hanno deciso di sottoporre al controllo un’auto condotta da un soggetto capoverdiano.

L’uomo veniva trovato in possesso di sostanza stupefacente di tipo hashish, che dichiarava di aver acquistato poco prima. Individuata l’abitazione del pusher, i militari hanno fatto accesso, rinvenendo, nel corso di perquisizione domiciliare, alcune dosi di hashish in ovuli termosaldati, marijuana, materiale per il frazionamento della sostanza e un libro “mastro” all’interno del quale l’italiano annotava tutti i suoi traffici illeciti. All’interno del libro contabile, i Carabinieri hanno trovato 520 euro in contante.

L’italiano, incensurato, operaio, è stato tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Bergamo nella giornata odierna.