Calenda (Azione): “Il Decreto Sostegni non basta”

42

ROMA – “È evidente che il Decreto Sostegni non basta. Il prossimo deve cambiare passo. La proposta di Azione: alzare i ristori all’80% delle perdite, per tutti. Servono 35 miliardi. Molto meno di quello che costerebbe rianimare imprese fallite”. Così il leader di Azione, Carlo Calenda (foto), che annuncia: “Lunedì Matteo Richetti presenterà gli emendamenti di Azione per migliorare quello attuale”.

Calenda, inoltre, sottolinea che “quasi la metà dei posti di lavoro persi durante la pandemia erano di under 34. E la disoccupazione giovanile era già un’emergenza prima del Covid”. Per tale motivo, Azione ha elaborato un piano da 24 miliardi sui giovani.