Calenda: “La manovra sbaglia priorità”

ROMA – “La manovra sbaglia priorità: mantiene quota 100 e investe troppo poco su scuola e sanità. Invece di abbassare di poco il cuneo fiscale a tutti avremmo potuto azzerare le tasse a 1 milione e 700mila giovani fino a 25 anni e dimezzare quelle degli under 30”.

Così su Twitter l’ex ministro Carlo Calenda (foto), fondatore del movimento politico “Siamo Europei”.