Calenda: “In campo a Roma con Italia Viva contro il Pd se candida Conte”

34

ROMA – Fuoco alzo zero da Carlo Calenda (foto) e Italia Viva contro la possibilità che Giuseppe Conte sia il candidato unitario di Pd e Cinque Stelle a metà gennaio nel voto per le elezioni supplettive alla Camera per il collegio di Roma 1 liberato da Roberto Gualteri, a sua volta subentrato nelle supplettive del marzo scorso a Paolo Gentiloni.

Calenda non esclude di scendere in campo personalmente per contrastare Conte: “È incredibile – scrive su Twitter il leader di Azione – il livello di sottomissione del Pd al Movimento Cinquestelle. Incredibile. Non esiste alcun Ulivo 2.0 ma semplicemente un patto di potere tra due classi dirigenti prive di coraggio, spinta ideale e coerenza. Contrasteremo questa scelta”.

Fa eco a Calenda Michele Anzaldi (Iv): “Candidare Conte nel collegio che Gentiloni e il Pd di Renzi vinsero nel 2018 contro M5s-destra, e dove la Lista Calenda è arrivata prima alle comunali di due mesi fa, significa mettere a rischio quel seggio. Serve una candidatura riformista, altrimenti vince il centrodestra”.