Calenda contro le teorie No Vax in tv: “L’obiettivo è spaventare”

15

ROMA – “Lo spazio offerto alle teorie No Vax oggi in tv è lo stesso dato negli scorsi anni a qualsiasi fatto di cronaca nera con protagonista un extracomunitario. Oggi come allora l’obiettivo è spaventare. Mai un numero o una percentuale opposta dall’intervistatore. Solo match a base di ignoranza”.

Lo scrive su Facebook Carlo Calenda, leader di Azione, aggiungendo: “Il meccanismo è semplice: il fatto di cronaca è vero ma non generalizzabile. Cosa che invece accade inevitabilmente perché nessuno spiega il quadro generale (numero degli immigrati vs reati etc.). La morte dell’informazione coincide con l’ascesa della cronaca”.