Catamarano affondato nel sud della Sardegna: nessuna richiesta di aiuto, non c’è traccia di naufraghi

ORISTANO – Un catamarano affondato, modello “Star Twins”, è stato scoperto lungo la costa di Arbus, nel sud Sardegna. Un’imbarcazione “fantasma” avvistata tra gli scogli di Torre dei Corsari: nessuna richiesta di aiuto è infatti arrivata alla Guardia costiera. Non si esclude che si tratti di un naufragio avvenuto altrove e che il relitto sia stato poi portato dalla corrente nelle acque sarde. Verifiche in questo senso sono state avviate con le autorità di altri Paesi, Francia in particolare.

A ricevere la segnalazione prima di un bagnino, che ha recuperato in spiaggia alcuni detriti, e poi di un pescatore, è stata la Capitaneria di porto di Oristano, coordinata dal capitano di fregata Erminio Di Nardo. Sul posto sono state subito state inviate la motovedetta Cp 893 e il battello Gcb 42, oltre a un l’elicottero della Guardia costiera, mentre altro personale è stato dislocato lungo la costa.

Tutta l’area è stata passata al setaccio sia via mare che in volo, alla ricerca di eventuali superstiti, ma al momento non è stato trovato nulla. L’elicottero della Capitaneria ha lasciato poi il posto a quello della polizia di Stato. In azione anche i sommozzatori dei vigili del fuoco di Cagliari, che stanno ispezionando il fondale. Il recupero del catamarano è particolarmente difficile a causa delle avverse condizioni del mare, con onde alte fino a due metri.