Cingolani: “Indipendenti dal gas russo da metà 2024”

14

ROMA – “Sui rigassificatori siamo in una fase complessa, c’è una norma adesso perchè l’obiettivo primario è trovare sorgenti di gas che ci permettano di rimpiazzare i 29miliardi di metri cubi provenienti dalla Russia. L’anno prossimo installeremo il primo rigassificatore e sarà galleggiante, non permanente a terra, il primo a inizio 2023, il secondo a fine2023, da questo dipende il nostro cammino dall’export di cui sappiamo. A metà 2024 ci consentirà di essere virtualmente indipendenti dal gas russo”.

Così Roberto Cingolani (foto), ministro della Transizione ecologica, ieri durante la conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri.