Come avviene l’estrazione del SuperEnalotto? Scopri quello che non sai!

SuperenalottoConoscete qualcuno che non abbia mai sfidato la dea bendata sognando il montepremi del SuperEnalotto?
La lotteria, in concessione a Sisal dal 1997, ha origine dal gioco dell’Enalotto, in voga dagli anni ’50. Sisal ne risolleva le sorti in un momento di declino dando al gioco ad estrazione una nuova spinta, rendendo il format più interessante e ribattezzandolo appunto come SuperEnalotto.

Il SuperEnalotto, a differenza del suo antenato, richiede di indovinare sei numeri fra 1 e 90, estratti a sorte sulle ruote di Bari, Firenze, Milano, Napoli, Palermo e Roma. Questo fino al 2009, quando invece il gioco si dota di un’estrazione autonoma.

Come viene garantita la correttezza dell’estrazione?

L’estrazione da sempre il momento più atteso da parte dei giocatori, segue una procedura rigidissima che garantisce la correttezza delle operazioni che decretano la sestina vincente.
Tutte le estrazioni, che avvengono tre volte alla settimana, si svolgono a Roma, nella storica sede dei Monopoli di Stato alla presenza di una Commissione formata da membri del Concessionario Sisal e dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, con la supervisione del Codacons e della Guardia di Finanza.

La procedura di estrazione prevede sette fasi diverse. Si parte con i controlli tecnici delle attrezzature (dalle 18.30 circa). È qui che entrano in azione gli addetti al controllo delle macchine estrattrici: solo dopo il loro “ok” si può procedere!

Il secondo passaggio prevede l’apertura della cassaforte in cui sono custodite 4 valigette contenenti ognuna 90 sfere numerate. Di queste quattro valigie se ne estraggono tre e ne vengono sorteggiate due: una sarà aperta e usata per estrarre la combinazione vincente e il numero Jolly, l’altra sarà utilizzata per il numero SuperStar. La terza e quarta, restano in cassaforte come riserva, se necessario.

Alle 19.30, chiuso il gioco, la Commissione di determinazione delle Giocate Vincenti si accerta che le giocate siano masterizzate di DVD non riscrivibili, li custodisce in cassaforte e infine dà l’autorizzazione a procedere.

Alle 20.00 si dà quindi il via all’estrazione, che si svolge utilizzando urne automatizzate che estraggono i numeri in successione, che vengono poi validati dalla Commissione vigilante. Nella fase successiva vengono comunicati i numeri estratti.

A questo punto la Commissione di determinazione delle Giocate Vincenti dà inizio allo spoglio: un software ad hoc confronta la combinazione vincente con tutte le combinazioni giocate e determina così il numero dei vincenti e le quote dei vari premi.

Si passa quindi all’ultima fase, quella in cui si comunicano le quote, il numero dei vincenti e il totale delle vincite immediate distribuite nel concorso. Per qualcuno sarà il momento di gioire!

E dopo? Non resta che risistemare tutto: le sfere numerate ritornano al sicuro in cassaforte in attesa della prossima estrazione in programma!