Comitato Schengen, audizione del ministro Di Maio

ROMA – Mercoledì 11 dicembre, alle 8.30 con diretta webtv, il Comitato parlamentare di controllo su Schengen, di vigilanza sull’attività di Europol e in materia di immigrazione, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla “Gestione del fenomeno migratorio nell’area Schengen, con particolare riferimento all’attualità dell’Accordo di Schengen, nonché al controllo e alla prevenzione delle attività transnazionali legate al traffico di migranti e alla tratta di persone”, svolge l’audizione del ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, come già il 6 marzo 2019 fu ascoltato il predecessore, Enzo Moavero Milanesi, sulle materie di competenza del Comitato.

“L’audizione del ministro Di Maio – spiega il presidente del Comitato bicamerale Eugenio Zoffili – è un’importante occasione per ribadire la rilevanza degli accordi bilaterali con i Paesi di provenienza dei flussi migratori, in un’ottica, mi auguro condivisa, di contrasto all’immigrazione clandestina. In particolare, si intendono approfondire le politiche che il Governo vuole porre in essere verso i Paesi da cui originano i principali flussi migratori nel Mediterraneo, con particolare riferimento agli accordi di riammissione e ai rimpatri che effettivamente si riescono ad eseguire”.