Conte: “Il reddito di cittadinanza è cruciale”

Giuseppe ConteBERLINO – “Tema cruciale del mio governo è la lotta alla povertà e il reddito di cittadinanza, la riforma dei centri per l’impiego, che si inseriscono in una serie di riforme strutturali”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte a Berlino.

“Personalmente – ha continuato Conte, in conferenza stampa con la cancelliera tedesca, Angela Merkel – non posso come responsabile del governo rimanere indifferente a certi dati: lo scorso anno 2,7 milioni di italiani hanno ricorso a mense per i poveri e pacchi alimentari. La nostra proposta sul reddito di cittadinanza va in questa direzione e l’Europa è essenziale. Dalla Germania possiamo prendere esempio sugli strumenti da utilizzare”.

Per l’emergenza migranti, ha aggiunto Conte, “servono soluzioni europee, senza innescare dinamiche bilaterali che rischiano di costituire la fine di Schengen”. L’Unione Europea deve “prevenire i pericoli che i migranti affrontano, deve contrastare questi indegni traffici di esseri umani e controllare più efficacemente le frontiere esterne”, ha detto ancora Conte.

Tra le “linee di azione” che l’Italia intende proporre al vertice europeo di fine giugno, ha proseguito Conte, anche il fatto di “agire meglio nei Paesi di origine e transito perché lì avvengano le identificazioni e le richieste asilo, con procedure che siano le più rapide possibili”. E “prevenire i pericoli che i migranti affrontano: l’Ue deve contrastare questi indegni traffici di esseri umani e controllare più efficacemente le frontiere esterne”.