Conte: ‘Il taglio dell’Iva costa, valutato per un breve lasso di tempo’

ROMA – Il tema Iva è tra quelli attualmente al centro del dibattito. “Non c’è una ricetta pronta” per la ripresa, “siamo in una situazione di incertezza – ha spiegato il premier Giuseppe Conte ospite de IlFattoquotidiano.it – Qualsiasi soluzione non può essere univoca. Ora si parla di Iva perché nel corso degli incontri avuti con associazioni di categoria e imprenditori è una delle richieste avanzate. Abbiamo detto che avremmo valutato questa possibilità, è chiaro che un calo dell’Iva costa moltissimo. Si è valutata l’ipotesi dia una riduzione per un breve periodo di tempo”.

Il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, intervenendo online a un evento dei Lincei, ha detto che sulla riforma del fisco “serve una visione complessiva” e “non imposta per imposta”. E in merito alle ipotesi di calo Iva, Visco ha sottolineato come “è una vecchia storia”, ma attuale, il tema della “grande dimensione dell’evasione, dell’illegalità e della criminalità organizzata”. Questo “si trasforma in un carico fiscale molto pesante per chi le tasse le paga”. Sul lato della spesa il governatore ha ricordato come si tratti di un “livello che più o meno è quello che si attende da un paese che ha uno stato sociale come il nostro”.

“Ogni taglio delle tasse avrà l’appoggio della Lega”, ha invece affermato il leader della Lega Matteo Salvini.