Conte: “Mai più al tavolo con il Pd”

11

ROMA – “Io non voglio entrare nelle vicende interne a un’altra forza politica, dico semplicemente che dopo un dialogo già avviato fatto di obiettivi concreti si è abbracciata illusoriamente un’agenda Draghi che non esiste, per creare sodalizi con Di Maio e Tabacci, con Calenda e con chiunque altro pur di emarginare il M5S, io non mi siedo più a un tavolo”.

Così il presidente del M5S, Giuseppe Conte, a Radio Anch’io su Rai Radio1 parlando di ipotetiche alleanze future con il Pd. “Sulle prospettive future ipotetiche è inutile immaginare”, ha aggiunto l’ex premier.