Coronavirus, le dichiarazioni di Conte a Milano

Il Premier: “Non ci sono le condizioni per tornare alla normalità e, visti i sacrifici che si stanno facendo, non si può mollare ora”

premier conte

MILANO – In visita a Milano, prima di partire alla volta di Bergamo e Brescia, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha dichiarato che tutti speravano di tornare presto alla normalità ma non ci sono le condizioni per farlo e che questo va detto in modo chiaro e forte.

Il Premier ha continuato affermando che stiamo, tutti, facendo tanti sacrifici e, proprio per questo, non è il momento di mollare. Ha ribadito che questo Governo non cerca consenso, vuole fare le cose giuste, anche se ciò potrebbe scontentare i cittadini.

Conte ha, poi, spiegato, come già fatto nel messaggio alla Nazione del 26 aprile, che la riapertura sarà omogenea a livello nazionale ma che prevederà il monitoraggio continuo della situazione nei singoli territori. In caso di nuovi focolai, si potrà procedere a nuove chiusure. Il riferimento era alla Lombardia, dove i morti nella giornata odierna sono stati 124 e i nuovi positivi sono 590.