Coronavirus, sospese attività didattiche e manifestazioni in Liguria

Firmata dal Presidente Toti l’ordinanza che dispone, tra l’altro, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado fino al 1° marzo

Coronavirus, sospese le attività didattiche e el manifestazioni pubbliche in Liguria

GENOVA – Coronavirus non risparmia neanche la Liguria. Al momento non si registra nessun contagiato ma in Regione, in serata, sono state disposte misure preventive  per evitare il più possibile che il virus arrivi.

L’ordinanza firmata dal Governatore Giovanni Toti, di concerto con il Ministro della Salute, prevede che a partire dalle ore 00.00 di lunedì 24 febbraio 2020 e fino alle ore 24.00 del 1 marzo 2020 su tutto il territorio regionale, in relazione alla “prossimità del territorio ligure con regioni limitrofe” dove si sono sviluppati focolai di coronavirus, sia disposta:

a. la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche, di qualsiasi natura;

b. la sospensione della partecipazione alle attività ludiche e sportive;

c. la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché́ della frequenza delle attività̀ scolastiche, universitarie e di alta formazione professionale e dei percorsi di istruzione e formazione professionale, salvo le attività̀ formative svolte a distanza e quelle relative alle professioni sanitarie ivi compresi i tirocini;

d. la sospensione di ogni viaggio d’istruzione, sia sul territorio nazionale sia estero;

e. la sospensione dell’apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura e delle biblioteche;

f. la sospensione dei concorsi pubblici fatte salve quelli relativi alle professioni sanitarie

L’ordinanza impone altresì “a tutti gli individui che negli ultimi 14 giorni abbiano fatto ingresso in Liguria dalle aree oggetto di provvedimenti restrittivi da parte delle Autorità sanitarie delle regioni di pertinenza, dalle aree della Cina interessate dall’epidemia ovvero dalle altre aree del mondo di conclamato contagio, di comunicare tale circostanza al dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria territorilmente competente”

Foto tratta dalla pagina Ufficiale Facebbok del Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti