Cortina Mindfulness Weekend: torna la 3 giorni di meditazione e consapevolezza

168

cortina mindfulness weekend 2023

Dal 29 settembre al 1° ottobre con l’intento di valorizzare le eccellenze e l’accoglienza di una tra le località più amate d’Italia, promuovendo al contempo una forma di turismo alternativo

CORTINA – Imparare ad accettare eventi e stati d’animo con un approccio non giudicante per vivere una vita più saggia, sana e soprattutto appagante. In concomitanza con la Giornata Mondiale della Felicità, l’Associazione Albergatori di Cortina annuncia la seconda edizione di Cortina Mindfulness Weekend, la suggestiva manifestazione nata per promuovere le eccellenze della Conca Ampezzana partendo dal punto di vista inedito di una tra le discipline più amate del momento. Teorizzata alla fine degli Anni Settanta dal biologo statunitense Jon Kabat-Zinn, nel nostro Paese la mindfulness ha raggiunto un altissimo grado di popolarità durante il biennio pandemico e oggi, secondo le stime, a praticarla sarebbe almeno un italiano su cinque. Basata sull’accoglienza incondizionata dei propri stati emotivi, essa utilizza la meditazione per consentire all’individuo di scardinare i costrutti mentali e raggiungere il benessere interiore attraverso lo sviluppo dell’attenzione consapevole.

L’evento avrà luogo nelle giornate comprese tra il 29 settembre e il 1° ottobre 2023 e sarà articolato, come di consueto, in una serie di seminari formativi tenuti da un pool di esperti, cui si alterneranno interventi di tipo esplicativo, momenti di confronto e pratica guidata. L’Amministrazione Comunale, che già lo scorso anno aveva sposato con favore il progetto, ha confermato il proprio sostegno all’iniziativa, garantendole il patrocinio nonché la disponibilità di alcuni spazi.

Dal punto di vista contenutistico, se l’“edizione 0” si era concentrata sul tema della gestione delle emozioni, quest’anno il focus verterà sui due concetti chiave di accoglienza e accettazione. Si parlerà quindi di equanimità, empatia e di come raggiungerle, di ospitalità interiore e accoglienza esteriore, felicità, sostenibilità e “social mindfulness”, ovvero la capacità di riconoscere la propria appartenenza a un contesto sociale relazionale, cementando il senso di coesione, creando relazioni sicure e positive e lasciando andare qualsiasi approccio individualistico nell’ottica di porre le basi per un serio e concreto cambiamento organizzativo.

Tra i relatori che animeranno le sessioni figurano: il responsabile scientifico della manifestazione, Renato Mazzonetto, docente dei master in Neuroscienze, Mindfulness e Pratiche Contemplative dell’Università di Pisa e “Mindfulness-based Therapy (Is.I.Mind.) di Milano, Anna Gallo, ricercatrice e praticante buddhista, Leonardo Draghetti, Direttore dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna, Antonella Buranello, psicologa, psicoterapeuta della Gestalt e docente presso il Master di Psicologia dell’invecchiamento e della longevità presso l’Università degli Studi di Padova, Joey Weber, ricercatore presso l’Università di Bolton, Mark Leonard, fondatore di Mindfulness Connected per la promozione della Mindfulness all’interno della comunità e delle organizzazioni, Simone Rosati, filosofo, ricercatore e atleta mentale, Ruth Baer psicologa clinica, ricercatrice e insegnante della Oxford University, il biologo Roberto Ferrari e Andrea Zaccaro, PhD, psicologo e ricercatore presso l’Università degli studi “G. D’Annunzio” di Chieti, che approfondirà il tema della psicofisiologia della gentilezza.

Spiega Renato Mazzonetto: «La seconda edizione di Cortina Mindfulness ruoterà attorno alla qualità delle relazioni. Partiamo dal presupposto che noi siamo quello che viviamo, ma soprattutto siamo una rete di legami. Al tempo stesso, abbiamo un’interiorità fatta di emozioni, pensieri e credenze che influenzano il nostro modo di interpretare la realtà facendo sì che scegliamo di guardare il mondo attraverso una lente piuttosto che un’altra. Il problema è che ci concentriamo troppo su ciò che accade fuori, ma ci mancano gli strumenti per comprendere cosa accade “dentro”. Il nostro lavoro consiste proprio in questo, nell’offrire gli strumenti mancanti per raggiungere l’autoconsapevolezza. La mindfulness crea quello spazio che ci consente di rispondere a un evento invece di reagire e quest’anno la applicheremo al tema dell’accoglienza, pensata e ripensata nella sua duplice accezione, interna ed esterna. Cortina da questo punto di vista rappresenta la cornice ideale, un mix unico tra charme e relax, glamour e glamour interiore».

«Siamo orgogliosi di promuovere Cortina Mindfulness Weekend per il secondo anno consecutivo – dichiara il Presidente Stefano Pirro, Presidente dell’Associazione Albergatori di Cortina – Nel 2022 abbiamo voluto lanciare questa sfida e gli ottimi riscontri dell’“edizione 0” ci hanno dato ragione. Quest’anno la manifestazione si arricchisce di nuovi ospiti, esperienze e contenuti. La volontà è sempre quella di presentare il nostro territorio sotto una luce diversa e per certi versi insolita e di promuovere un turismo alternativo che, senza nulla togliere a quello tradizionale, sappia mostrare anche l’altro volto di Cortina, più introspettivo e lontano dalle luci della ribalta. Cortina non è solo sport, enogastronomia e bella vita; le nostre bellezze paesaggistiche invitano al relax e costituiscono la cornice ideale per eventi come questo, imperniati sul raccoglimento e la meditazione. Confermiamo quindi l’intenzione di trasformare Cortina Mindfulness in un appuntamento fisso a cadenza annuale in grado di allargare il nostro bacino di utenza e di attrarre nuovi potenziali investitori».

Conclude Roberta Alverà, Vicesindaco di Cortina: «Siamo lieti di ospitare, nella magnifica cornice delle nostre montagne, la seconda edizione di Cortina Mindfulness weekend, un evento che destagionalizza e diversifica l’offerta della nostra località ed è rivolto ad un segmento di clientela nuovo per Cortina. Il tema dell’accoglienza che quest’anno verrà declinato dai numerosi relatori durante i tre giorni di evento, ben si sposa con quello che è il nostro obiettivo, un’ospitalità  a 360 gradi:  in una località dove si vive bene non si può che accogliere altrettanto bene e far “ben stare” i nostri ospiti. Un grazie all’associazione albergatori che è promotrice dell’iniziativa e al direttore tecnico, dott. Renato Mazzonetto, che sicuramente anche quest’anno realizzerà un evento di eccellenza». 

Proprio per le sue caratteristiche, Cortina Mindfulness Weekend si terrà unicamente in modalità presenziale e sarà possibile scegliere se partecipare all’intera manifestazione o solo a una delle tre giornate. Le iscrizioni si apriranno a breve sul sito: https://cortinamindfulness.it/. dove presto sarà anche disponibile il programma completo dell’evento.