Covid: Anima, italiani più ottimisti e sempre ‘risparmiosi’

16

MILANO – Ritorno a un generalizzato ottimismo e meno timori per la pandemia Covid. Questi i segnali principali dall’ultima edizione dell’Osservatorio semestrale realizzato da Anima Sgr, in collaborazione con la società di ricerche di mercato Eumetra, secondo il quale “il ‘progetto’ in vetta alle preferenze degli italiani resta comunque l’esigenza di risparmiare per affrontare nuove ed eventuali emergenze, non necessariamente di tipo sanitario”. L’indagine, attraverso questionari erogati online, si propone un obiettivo ben preciso: analizzare i comportamenti finanziari, le abitudini di risparmio e i progetti delle famiglie italiane.

La rilevazione è stata condotta nel mese di ottobre su un campione di 1.013 adulti “bancarizzati” (cioè titolari di un conto corrente bancario o libretto bancario/postale), con accesso al web, rappresentativo di circa 35 milioni di persone. All’interno di questo bacino, il 50%, oltre ad essere “bancarizzato” risulta anche investitore. Secondo il report, diversi fattori supportano una visione più fiduciosa sulla situazione finanziaria attuale e futura del nostro Paese. “Il successo della campagna vaccinale, insieme all’attuazione degli investimenti importanti che saranno introdotti a partire dai prossimi mesi con l’avvento del Pnrr, dovrebbero infatti fornire un ulteriore slancio alla crescita economica domestica (che potrebbe attestarsi nell’intorno del 6% nel 2021 e del 4% nel 2022)”, spiega l’Osservatorio di Anima Sgr.