Covid fa decollare il mercato di pc portatili e tablet, in calo i computer fissi

42

ROMA – Smart working e didattica a distanza mettono le ali al mercato dei computer e dei tablet. Tra ottobre e dicembre – stimano gli analisti di Canalys – le consegne mondiali complessive raggiungeranno i 143 milioni di unità, pari a un incremento del 35% su base annua.

Il 2020 si concluderà così a quota 458 milioni di unità, il 17% in più del 2019. La crescita proseguirà anche l’anno prossimo. Tra gennaio e marzo le consegne di pc e tablet registreranno un aumento del 43% rispetto al pari periodo del 2020, che era stato particolarmente debole. L’intero 2021 si chiuderà con un incremento dell’1,4% a quota 464,4 milioni di dispositivi.

Nel dettaglio, nel 2020 le consegne riguarderanno 241,1 milioni di pc portatili (+27,9%) e 156,1 milioni di tablet (+26,5%). A questi si aggiungeranno i computer fissi, tipico prodotto da ufficio, in calo del 23,1% a 60,8 milioni di unità. Nel 2021 a crescere saranno solo i portatili (+3,3%), mentre i tablet riporteranno un calo dell’1% e i pc fissi resteranno invariati.