Covis, Sileri: “Aumento esponenziale dei casi tra i bambini, vaccinate i figli”

36

Pierpaolo SileriROMA – “Nella popolazione tra 0 e 12 anni c’è stato un notevole incremento di coloro che hanno necessitato di cure, compreso i ricoveri. Nella popolazione più vasta, tra 0 e 19 anni il rischio di ospedalizzazione è intorno all’1% ovvero poco più dell’1% di questa fascia d’età che si è preso il virus ha necessitato di ricovero ospedaliero che è un qualcosa di drammatico. Vi è stato un incremento esponenziale soprattutto nell’ultimo mese nella fascia tardo adolescenziale ma anche in quella più bassa tra 0 e 12 anni, con un aumento del numero di ricoveri”.

Lo ha detto Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, a 24 Mattino, su Radio 24, sostenendo che “i nostri figli dovrebbero essere vaccinati in primis solo per la loro sicurezza. Poi senza ombra di dubbio – aggiunge – c’è anche l’effetto di protezione per la comunità”. Quanto al numero dei decessi tra i bambini, Sileri ricorda che “è sempre basso ma pur sempre drammatico. Peraltro il long Covid capita anche nella popolazione pediatrica. Di sperimentale c’è solo il virus e non il vaccino”, conclude.