Covid, Speranza: “Segnali in controtendenza non sufficienti, bisogna resistere”

ROMA – “I primi segnali in controtendenza dopo le settimane di crescita vertiginosa del contagio si vedono, ma sono ancora del tutto insufficienti. La pressione sui sevizi sanitari è fortissima. Rt sta calando ma dovrà ancora scendere strutturalmente sotto l’1. Sola allora vedremo risultati più significativi”.

Lo ha dichiarato il Ministro della Salute, Roberto Speranza (foto), intervenendo a Farmacistapiù. “Dovremo ancora resistere per una fase significativa. Guai a interpretare questi primi segnali come un liberi tutti”, ha concluso.