“Cristianità” di Rai World: in onda due puntate a Natale e Santo Stefano

22

mons roberto de odoricoROMA – Buon Natale a tutti gli italiani dei cinque continenti! E’ questo l’augurio che apre le due puntate natalizie di “Cristianità” in due giorni consecutivi, con tanti ospiti e vari collegamenti, per raccontare il Natale 2022, una festa davvero speciale per gli accadimenti e le problematiche inedite del mondo presente. Qual è il significato del Natale, perché il Natale è una festa importante, perché Dio è nato e apparso come un Bambino e ha scelto di mescolarsi con la natura umana, di quale novità è portatrice la Sua venuta, in che senso si parla di Gesù come il Salvatore, c’è ancora spazio per il Figlio di Dio in una società abbagliata da mille luci artificiali che distolgono dalla vera luce di Dio che illumina ogni uomo.

Sono queste alcune delle domande alle quali risponderanno gli ospiti del programma televisivo “Cristianità” di Rai World, realizzato e condotto da suor Myriam Castelli, nella puntata di domenica 25 dicembre 2022, solennità del Natale del Signore, in diretta dalle ore 10:15 dagli studi Rai di Saxa Rubra in Roma.

Ospiti della puntata sono Mons. Roberto De Odorico, Rettore del Santuario Santa Maria dell’Orto e la Prof. Rosalba Falzone, docente di storia dell’arte e pittrice, con i quali si parla del Natale in tempo di grandi conflitti. Ampio spazio al messaggio del Papa “Urbi et orbi”, alla città e al mondo, che Francesco pronuncerà dalla Loggia centrale della Basilica Vaticana. Mentre gli occhi sono puntati sulle centinaia di televisioni internazionali accreditate, Papa Francesco probabilmente farà riferimenti ai temi della pace e ancora una volta alla guerra in Ucraina che sta portando distruzione e dolore. Il Pontefice, come consuetudine, farà una panoramica sulle zone calde del mondo e rivolgerà il suo invito alla pace internazionale, al rispetto dei diritti umani e alla fratellanza tra i popoli.

Nell’ultima domenica dell’anno 2022 si offre un bilancio delle attività della Santa Sede nell’anno che sta per chiudersi, con le sue luci e le sue ombre, i timori e le speranze di chi vede nel mistero del Natale la costante presenza di Dio che illumina la storia umana. Al centro la S. Messa dalla Chiesa di Santa Maria in Trastevere in Roma. Poi si va a Brisbane in Australia, dove Giuseppe VIRZI, italo-australiano, ristoratore e conduttore televisivo, parla del Natale e delle tradizioni ereditate dalla sua famiglia di origine siciliana. Altra tappa a Rosario, in Argentina, dove il Cav. Avv. Miguel Angel Milano, imprenditore italo-argentino racconta il suo Natale e le grandi emozioni del campionato mondiale di calcio vinto dall’Argentina.

Nella puntata di lunedì 26 dicembre, festa di Santo Stefano, ampio spazio agli auguri dei telespettatori e collegamenti in diretta con Dino Clemente, imprenditore italo-americano del New Jersey in USA, Isabella Restifa da Cordova, in Argentina, e Antonio Giannelli, presidente dell’associazione internazionale “Colors of peace”. A mezzogiorno l’Angelus del Papa dalla finestra del Palazzo apostolico.

Ospiti della puntata sono Padre Savio Zanetta, Superiore della comunità sacerdotale Legionari di Cristo, Goffredo Palmerini, giornalista e scrittore, esperto dei problemi dell’emigrazione italiana, Francesca Pompa, presidente delle Edizioni One Group e direttrice della rivista “La Voce delle Donne” del Soroptimist Italia. Non manca un bilancio dell’anno che tramonta e il significato della festa della Santa Famiglia di Nazareth. Le due puntate sono arricchite dalle notizie della Santa Sede in questa settimana e alcuni servizi sui presepi e sul Natale, in particolare il commento alla solennità del Natale di Mons. Vincenzo Paglia, Presidente dell’Accademia Pontificia della vita.