Croazia, forte scossa di terremoto di magnitudo 6.4: danni e vittime

71

Terremoto

L’epicentro del sisma del 29 dicembre individuato a 44 chilometri da Zagabria, a Petrinja, a una profondità ai 10 chilometri

ZAGABRIA – Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 6.4, si è registrata nei pressi di Zagabria, in Croazia, alle 12.23 di oggi, martedì 29 dicembre. L’epicentro è stato individuato a 44 chilometri dalla capitale croata, nella città di Petrinja, a una profondità ai 10 chilometri. Secondo fonti locali ci sarebbero gravi danni a Petrinja: molti gli edifici crollati, tra cui l’ospedale, dove sarebbe morto un bambino. Al momento non si registrano altre vittime.

Anche a Zagabria migliaia di persone sono scese in strada e sono state suonate le sirene d’allarme. L’appello della polizia ai cittadini é stato quello di uscire dalle proprie abitazioni e di mettersi in sicurezza al sicuro all’aperto, in spazi possibilmente lontani da edifici pericolanti o potenzialmente danneggiati.

In via precauzionale é stata chiusa la centrale nucleare slovena di Krsk, che non dista molto dal confine con la Croazia.

La scossa è stata avvertita nel Nord Italia a Trieste, Bologna, Verona, Padova e persino a ma anche lungo la costa adriatica, nelle Marche e in Abruzzo.