Di Maio: “A settembre nomineremo l’inviato speciale per il clima”

20

Luigi Di MaioROMA – “Sul clima, dall’ultimo rapporto Onu emerge un quadro allarmante. La velocità alla quale è cresciuta la temperatura della Terra negli ultimi 50 anni non è paragonabile a quella degli ultimi 2mila anni. Così la prospettiva è anche l’aumento di eventi catastrofici come inondazioni e nubifragi. È un tema che riguarda tutti noi e ogni aspetto della nostra vita. Bisogna dare una risposta efficace, senza perdere tempo”.

Così il ministro degli esteri Di Maio, che spiega: “Per questo abbiamo deciso di dotare il nostro Paese di una figura strategica in questo campo, cioè l’Inviato speciale per il cambiamento climatico, come già fatto da USA, Regno Unito, Francia e Germania. Si tratta della persona incaricata di seguire i negoziati e di rappresentare l’Italia a tutti i tavoli internazionali. Il prossimo passo ora è la sua nomina, che avverrà a settembre”.