Di Maio: “La minaccia terroristica in Afghanistan è concreta”

21

ROMA – “Come dimostrano gli attacchi di questi giorni a Kabul, la minaccia terroristica in Afghanistan è concreta”. Così il ministro Di Maio, che ha affrontato la questione ieri pomeriggio alla riunione straordinaria dei Ministri degli Esteri dei Paesi del G7, allargata a Turchia e Qatar, e alla presenza del Segretario generale della NATO Jens Stoltenberg e dell’Alto rappresentante dell’UE Josep Borrell: “Stiamo mantenendo una stretta cooperazione nell’affrontare la crisi afghana. Conclusa la fase 1 che ci ha permesso di evacuare come Italia circa 5 mila civili afghani, adesso tutta la comunità internazionale deve concentrarsi sulla fase 2”.

Poi Di Maio aggiunge: “Stiamo lavorando per garantire un passaggio sicuro a tutti quegli afghani che vorranno lasciare il Paese anche dopo il 31 agosto. Per garantire questo l’unica strada è adottare una strategia condivisa a livello multilaterale, che coinvolga tutti i principali attori internazionali, a partire dai Paesi confinanti con l’Afghanistan. Non si può agire più sul piano bilaterale. Nel frattempo dobbiamo indirizzare quante più risorse possibili verso gli aiuti umanitari, in particolare verso i Paesi bisognosi della regione, a sostegno del popolo afghano. Serve l’impegno di tutti”.