Di Maio: “Non saranno le minacce a fermare la nostra azione di condanna della guerra di Putin”

27

ROMA – “Continuiamo a lavorare per arrivare a un cessate il fuoco e chiediamo la de-escalation. Diamo il massimo per raggiungere una tregua umanitaria e ritrovare pace e stabilità in Ucraina e in Europa. Non saranno le minacce a fermare la nostra azione di condanna della guerra di Putin”.

Lo scrive su Twitter il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, vittima in queste ultime ore di ripetute minacce social. Solidarietà all’ex vice premier viene espressa anche dal senatore del Pd Andrea Marcucci, che aggiunge: “Di Maio agli occhi degli odiatori è un nemico per la sua chiarissima posizione a favore dell’Ucraina e dell’Ue”.