Di Maio, taglio stipendi dei parlamentari

“Abbiamo ancora tante cose da fare, siamo solo alla fine dell’inizio”

Luigi Di Maio“Vi ringraziamo tutti perché ci siete stati vicino e senza di voi non saremmo andati da nessuna parte. Abbiamo ancora tante cose da fare, siamo solo alla fine dell’inizio. Ieri sera vi abbiamo promesso che vi regaleremo una bella legge per tagliare gli stipendi a tutti i parlamentari della Repubblica”.

Il vicepremier e leader del M5S ha postato i suoi auguri di fine anno sul web. Nel video pubblicato su facebook Luigi Di Maio compare su una pista da sci a Moena, in Trentino, accanto a Di Battista, appena tornato dal Sudamerica.

“Nel 2018 abbiamo combattuto una classe di privilegiati che ci sta combattendo anche in questi giorni perché stiamo bloccando le pensioni d’oro, stiamo bloccando un sacco di cose… che vi avevamo promesso avremmo tagliato”.

Il tema del taglio degli stipendi dei parlamentari, assieme a quello dell’eliminazione dei vitalizi e della sforbiciata alle pensioni d’oro, è stato fin dall’inizio un cavallo di battaglia dei pentastellati, e alla fine di un anno che ha visto il Movimento 5 Stelle salire per la prima volta al governo del Paese, Di Maio traccia un bilancio positivo.

La lotta per il superamento dei privilegi è ardua e richiede grande impegno, ma le parole del vicepremier esprimono una prospettiva ottimistica: “Oggi la cosa che posso augurarvi per il 2019 è di fare le cose che vi piacciono, fate sempre le cose che vi rendono felici: sicuramente veniamo da anni difficili, abbiamo dovuto far battaglie grosse ma ci è sempre piaciuto combattere quei signori che utilizzavano i soldi pubblici e le leggi dello Stato per privilegiarsi di una serie di diritti di cui non dovevano godere”.

A cura di Barbara Miladinovic