Don Luigi Ciotti Presidente onorario di “Musica contro le mafie”

REGGIO CALABRIA – Don Luigi Ciotti – fondatore di “Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” – è il Presidente onorario dell’Associazione Musica contro le mafie. Sin dall’inizio assunto come guida e punto di riferimento, Don Luigi Ciotti ha accettato la nomina ricevuta, al fine di sostenere da vicino e in maniera ancora più forte l’azione e la mission di Musica contro le mafie, associazione che da anni fa parte della rete di Libera.

Inoltre il Direttivo ha designato anche 11 nuovi soci onorari: artisti, giornalisti, attivisti per il sociale, testimoni di giustizia, i quali con le loro attività e il loro appoggio hanno contribuito sin dal primo momento alla crescita e al raggiungimento degli obiettivi dell’associazione Musica contro le mafie.

I nuovi soci onorari nominati sono:

  • il cantautore Dario Brunori
  • tutti i membri dei Modena City Ramblers
  • il rapper Tommaso Zanello “Piotta”
  • il frontman dei Marlene Kuntz Cristiano Godano
  • il rapper Kiave
  • l’inventore della eco-music Maurizio Capone dei Bungt Bangt
  • il giornalista de Le Iene Gaetano Pecoraro
  • Giovanni Impastato, il fratello di Peppino
  • Rocco Mangiardi, Testimone di Giustizia
  • Francesca Rispoli dell’Ufficio Presidenza di Libera (una delle persone che più ha spinto e creduto in questo progetto, sin da quando è nata Musica contro le mafie)
  • il Docente Universitario, giornalista e scrittore, Marcello Ravveduto.

“La decisione di Don Luigi Ciotti di accettare la nostra nomina a presidente onorario – dichiara Gennaro de Rosa, presidente e fondatore dell’associazione, oltre che direttore artistico della “5 Giorni di Musica contro le mafie” – ci rende felici e allo stesso tempo ci carica ancor più di responsabilità. Abbiamo deciso all’unanimità di confermare il nostro impegno conferendo queste cariche a testimoni importanti di diffusione di buone prassi, ognuno nel proprio campo d’azione. Questo sarà per noi un ulteriore cambio di passo oltre l’emozione e la soddisfazione del momento”.