Due scosse di terremoto in Molise, no danni: epicentro in provincia di Campobasso

Terremoto sismografoCAMPOBASSO – Due scosse di terremoto si sono verificate ieri in tarda serata nella provincia di Campobasso. Il primo sisma, di magnitudo 4.7, si è registrato alle 23.48 ed è stato chiaramente avvertito anche sulla costa adriatica, affollata in questi giorni di Ferragosto; molte persone si sono riversate nelle strade. La protezione civile sta ancora svolgendo verifiche ma al momento non risultano danni nè alle persone nè alle cose. Ai centralini dei Vigili del fuoco sono arrivate molte chiamate per avere informazioni, ma nessuna richiesta di intervento.

Secondo i primi dati dell’Ingv l’epicentro è stato registrato a 6 chilometri da Montecifone, a una profondità di 19 chilometri. L’epicentro della scossa avvertita in Molise (ma anche a Napoli, in diversi Comuni della provincia e in altre zone della Campania) è lo stesso del 25 Aprile scorso. Si tratta della zona di Acquaviva Collecroce, a 35 chilometri a nord-ovest di Campobasso.

Una seconda scossa di terremoto di magnitudo 2.3 con epicentro a 5 km sud est di Palata ha poi interessato il Basso Molise pochi minuti dopo, alle 0:03. Segnalazioni sono giunte soprattutto da persone che si trovano ai piani alti delle abitazioni. Molti su Facebook hanno raccontato di aver sentito nitidamente il movimento tellurico.