Elezioni regionali Umbria, Meloni: “Se fossi in Conte mi dimetterei”

PERUGIA – Dopo la vittoria di Donatella Tesei alle elezioni regionali in Umbria, Giorgia Meloni dichiara: “Se fossi in Conte rassegnerei le dimissioni più velocemente della luce. Se avessero un po’ di dignità non arriverebbero a domattina”. Le fa eco Silvio Berlusconi: “Il centrodestra ha il diritto e il dovere di governare il Paese”.

La sconfitta pone di fatto una pietra tombale sull’alleanza M5S-Pd. Il governo non è in discussione, e ciò viene ribadito sia dai Dem sia dal Movimento. Ma sulle Regionali 2020 la sensazione è che Di Maio voglia tornare all’antico, a cominciare da Emilia Romagna e Calabria. Anche perché l’alleanza con il Pd non ha pagato né per la coalizione di governo né per il Movimento che ha preso meno della metà dei voti dei Dem.

“Il patto civico per l’Umbria lo abbiamo sempre considerato un laboratorio, ma l’esperimento non ha funzionato. E questa esperienza testimonia che potremo davvero rappresentare la terza via solo guardando oltre i due poli contrapposti”, si legge in un post del M5S su facebook che assicura, comunque, come al governo “si rispetteranno gli impegni”.