Elezioni regionali Umbria, Salvini: “Un’impresa storica”

La neoeletta presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, festeggia l’esito delle elezioni con il leader della Lega Matteo Salvini a Perugia

PERUGIA – In Umbria vince il centrodestra. La Lega, secondo i dati definitivi del voto, ha ottenuto il 36,9% (il 14% in più delle precedenti regionali), Fratelli d’Italia il 10,4% (era al 6,2%) e Forza Italia il 5,5% (era all’8,5%). Nella coalizione Bianconi, il Pd si è attestato al 22,3% (35,8% nella precedente consultazione) e il M5S al 7,41% (era al 14.6%).

Donatella Tesei è dunque la nuova presidente della Regione Umbria: ha ottenuto il 57,55% dei voti, mentre Vincenzo Bianconi, candidato presidente per il patto civico Pd-M5s il 37,48%. Una vittoria quella del centrodestra, quindi, con 20,07 punti di vantaggio.

Per Matteo Salvini si tratta di una ‘impresa storica’, e ‘il governo ha i giorni contati’. “Gli umbri hanno dimostrato che gli italiani hanno voglia di votare”, ha sottolineato Salvini a Perugia commentando a caldo i dati delle regionali. Per il segretario della Lega la vittoria che si delinea “è evidente e clamorosa”.

“Festeggio anche una grande affluenza – ha sottolineato ancora Salvini – perché di solito commentiamo sempre un calo”. Il candidato del centro sinistra Vincenzo Bianconi ha telefonato alla senatrice Donatella Tesei “per congratularsi”.

“Il primo voto vero ha dimostrato che gli italiani non apprezzano il tradimento. Qualcuno al governo deve ritenersi abusivo già questa notte”, attacca Salvini bollando come un “omino” Conte per aver, a parere del leader della Lega, minimizzato l’importanza del voto in Umbria dicendo che non è un test per il governo.