Elezioni: Toti, “Quagliariello esempio di politica come servizio”

22

ROMA – “Il nostro partito non e’ legato alle poltrone a tutti i costi e il gesto di uno dei suoi fondatori, Gaetano Quagliariello, di rinunciare a un seggio sicuro, gia’ attribuito a lui come era naturale in quanto coordinatore del nostro partito, poiche’ fuori dal suo territorio lo dimostra in modo concreto. Un gesto importante, ne’ scontato, ne’ dovuto”. A dirlo e’ Giovanni Toti, presidente di Italia al Centro, che si presentera’ alle prossime elezioni con la coalizione ‘Noi Moderati’.

“L’impegno che Quagliariello ha profuso in questi anni merita in se’ un plauso. Anche se il Parlamento perdera’ una delle sue figure piu’ preparate, sono certo – riprende – che il suo lavoro per il Paese proseguira’, cosi’ come il suo progetto di dare una casa ai moderati a cui stiamo lavorando insieme. Ovviamente il suo grande senso delle istituzioni, legato all’importanza di rappresentare il territorio, sara’ la stella polare del nostro operato anche nelle scelte che prenderemo in futuro”.

“Spero che il gesto sia in qualche modo di ispirazione e insegnamento a tutti coloro che, complice una legge elettorale che poco premia merito e impegno, ritengono un collegio blindato un diritto e non un mezzo per servire il territorio che si rappresenta”, conclude.