Emergenza e Mes, Crimi sente Conte: ‘Ok emissione bond Ue ma senza condizionamenti’

ROMA – Ieri il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, e il capo politico del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi, hanno avuto un lungo colloquio telefonico. Nel confronto, che è stato costruttivo e cordiale – come si apprende da fonti qualificate del M5S – sono stati affrontati dossier come le misure più restrittive adottate e i prossimi interventi di rilancio dell’economia.

La telefonata è stata anche l’occasione, per Vito Crimi, di ribadire la posizione dei pentastellati rispetto ai confronti in corso in Ue: sul Mes la condizione avanzata è quella dell’emissione di bond ma senza condizionamenti. In caso contrario, sarà necessario lavorare ad altri strumenti.