Energia: Patuanelli e il tweet di febbraio, l’allarme lanciato allora

26

ROMA – “L’allarme per lo tsunami energetico che sta arrivando lo abbiamo lanciato più di 6 mesi fa. Ora i cittadini si stanno accorgendo del motivo per il quale non potevamo più stare in silenzio”. Lo ha scritto Stefano Patuanelli, ministro delle Politiche agricole e forestali ed esponente del Movimento 5 stelle, rilanciando su Twitter una sua presa di posizione che risale al 10 febbraio.

“Siamo nel pieno di una crisi energetica – affermava allora Patuanelli – che mina alle fondamenta l’economia reale del Paese. Uno scostamento di bilancio non può essere considerato ‘debito cattivo’, perché il rovescio della medaglia potrebbe voler dire far fallire migliaia di aziende”.