Energia, Salvini: “Nel centrodestra qualcuno sbaglia e sottovaluta”

18

MILANO – Sul tema del caro energia nel centrodestra “qualcuno sta sottovalutando un problema che è epocale” perché è “meglio fare trenta miliardi di debito adesso per salvare fabbriche e produzione in Italia che metterne 100 a Capodanno per pagare milioni di disoccupati e cassintegrati”. Lo ha detto Matteo Salvini alla presentazione a Milano del libro “L’Italia che vogliamo – Il Manifesto della Lega per sostenere il Paese”, con prefazione dello stesso leader leghista.

“Magari qualcuno dice di no (allo scostamento di bilancio ndr) nel centrodestra per prudenza, secondo me sbagliando, perché sottovaluta una pallina di neve” che può diventare una valanga. “E dice: ‘Salvini esagera’, ma la Cgia di Mestre ha detto che bisogna intervenire subito. E sapete che cifra ha chiesto? Trenta miliardi. Io lo vado chiedendo da mesi e mi dicono ‘che pirla’”.