Famiglie lgbt, Sala: “Se il parlamento si muove, riprendo le firme”

34

MILANO – Se il Parlamento inizierà a muoversi sul tema dei diritti delle famiglie omogenitoriali, il sindaco di Milano Giuseppe Sala (foto) è pronto a riprendere a firmare le trascrizioni dei certificati di nascita, interrotte la scorsa settimana a seguito della circolare del Viminale in materia.

“Voglio che si avvii almeno un dibattito in Parlamento”, ha detto Sala a margine della manifestazione in piazza della Scala a Milano.”Io chiedo di non girarsi dall’altra parte e di trovare una soluzione, oggi c’è un vuoto normativo, la presidente del consiglio di tutti gli italiani deve considerare che questa è una comunità molto vasta”, ha detto.