Il Presidente della Commissione Esteri Fassino incontra il Ministro degli Esteri greco Dendias

30

ROMA – “Legate da vincoli che affondano le radici nella storia, Italia e Grecia hanno oggi interessi comuni su cui devono e possono agire insieme”. Lo ha dichiarato il presidente della Commissione Esteri, Piero Fassino (foto), introducendo l’audizione in Commissione Esteri del Ministro degli Esteri della Grecia, Nikos Dendias.

“Accelerare il processo di allargamento della UE ai Balcani occidentali; acquisire una nuova politica migratoria fondata su condivisione e solidarietà; contribuire alla stabilizzazione del Mediterraneo, in particolare dando soluzione ai contenziosi sulle acque territoriali nell’Egeo in conformità con il diritto internazionale; favorire la cooperazione tra i paesi del Mediterraneo orientale come avvenuto con l’EMGF (Forum del Gas del Mediterraneo Orientale): sono tutti temi a cui Grecia e Italia possono contribuire con un’agenda di iniziative comuni”.

“In questo quadro – ha concluso Fassino – si colloca la proficua cooperazione avviata tra le Commissioni esteri della Camera e del Parlamento greco, sia sul piano bilaterale che nelle istituzioni parlamentari europee e mediterranee”.