FdI: Meloni presenta Atreju e il “Natale dei Conservatori”

50

ROMA – “Il Natale dei Conservatori”: si chiamerà così la 23esima edizione di Atreju, lo storico happening organizzato annualmente da Fratelli d’Italia a fine estate e quest’anno slittato a dicembre anche a causa degli appuntamenti elettorali che per il secondo anno hanno impedito lo svolgimento della manifestazione a settembre.

“Atreju è una delle poche cose rimaste inalterate nelle vicissitudini della destra italiana: è un evento di parte ma non di partito. E’ sicuramente una manifestazione organizzata da una cultura politica ma anche un luogo di confronto”, ricorda la leader di Fdi, Giorgia Meloni, presentando il programma dell’edizione 2021 che sarà “un esperimento” nella sua versione natalizia. Decisa, precisa Meloni, “ben prima della delirante circolare europea sul Natale. A maggior ragione, però, la decisione di centrare Atreju sul Natale e i suoi lavori, è stata una scelta azzeccata. Ma con Natale dei Conservatori intendiamo anche un’altra nascita: il percorso di costruire una forte rete alternativa e al pensiero unico dominante, racchiusa nella dimensione conservatrice e che mette insieme anime diverse”.

Per questo Atreju ospiterà per il dibattito di chiusura della manifestazione esponenti dell’Ecr, del Tory e il repubblicano americano Rudolf Giuliani. La manifestazione che si propone come luogo di incontro, esattamente come un mercatino natalizio, si estenderà nell’arco di una settimana, dal 6 al 12 dicembre, a Roma a piazza Risorgimento, piazza di sblocco dello shopping natalizio: tantissimi gli argomenti e i temi che verranno affrontati da esperti e volti noti nell’arco della settimana, tra gli altri i ministri Giorgetti, Di Maio e Cartabia e i leader di partito Letta, Salvini e Conte.