‘Freaks Out’, il nuovo attesissimo film di Gabriele Mainetti

120

ROMA – Conto alla rovescia per l’uscita di “Freaks Out”, il nuovo attesissimo film di Gabriele Mainetti, che vi aspetta al cinema dal prossimo 28 ottobre. 01Distribution. Il lungometraggio, presentato in concorso alla 78a Mostra di Venezia, ha riscosso moltissimi apprezzamenti dalla critica e diversi premi: Leoncino d’Oro, Premio Lizzani e altri. Il cast annovera attori del calibro di Claudio Santamaria, Aurora Giovinazzo, Pietro Castellitto, Giancarlo Martini, Giorgio Tirabassi, Max Mazzotta e Franz Rogowski.

Gabriele Mainetti con il precedente lavoro, Lo chiamavano Jeeg Robot, ci ha fatto capire che chiudere i suoi lavori su un’etichetta di genere è riduttivo. Accogliamo quindi con grande curiosità ed entusiasmo il lavoro di questo giovane autore italiano, che non ha paura di osare. Freaks Out è sicuramente tra i film più attesi di quest’anno. Scritto a 4 mani con Nicola Gaglianone (è suo il soggetto), mette insieme un racconto d’avventura, romanzo di formazione e riflessione sulla diversità, sullo sfondo della pagina più cupa del Novecento.

Ambientato nella Roma occupata del 1943, il film segue la vicenda di un manipolo di circensi, guidati dall’ebreo Israel (Giorgio Tirabassi): la ragazza elettrica Matilde (Aurora Giovinazzo), il ragazzo “domatore” di insetti Cencio (Pietro Castellitto), l’uomo lupo Fulvio (Claudio Santamaria) e l’uomo calamita Mario (Giancarlo Martini). Matilde, Cencio, Fulvio e Mario vivono come fratelli nel circo di Israel. Quando Israel scompare misteriosamente, forse in fuga o forse catturato dai nazisti, i quattro “fenomeni da baraccone” restano soli nella città occupata. Qualcuno però ha messo gli occhi su di loro, con un piano che potrebbe cambiare i loro destini… e il corso della Storia. Il circo sta per arrivare in città e sarà più straordinario che mai.

In concorso alla 78esima Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia (2021), “Freaks out” ha ottenuto Leoncino d’oro, Premio Lizzani, premio Nuovoimaie Talent Award migliore attrice esordiente ad Aurora Giovinazzo, premio la Pellicola d’Oro Miglior tecnico di effetti speciali a Maurizio Corridori e Miglior capo elettricista a Loris Felici, Premio RB casting ad Aurora Giovinazzo, Premio collaterale XI edizione “Sorriso diverso Venezia Award” come Miglior film italiano, Premio Soundtrack Stars per la Migliore colonna sonora, Graffetta d’Oro (Fanheart3 Award) al Miglior film.